Giove

Da non perdere

Palazzo Ducale di Giove

Conosciuto semplicemente come “il castello”, fu a lungo conteso tra guelfi e ghibellini.

Chiesa di Santa Maria Assunta in Giove

Edificata a partire dal 1740, con i suoi due campanili gemelli è la chiesa principale di Giove.

Storia e tradizione

Il centro storico di Giove guarda al Tevere dalla sommità di una collina. La storia antica del borgo continua a essere raccontata da vicoli, archi e edifici racchiusi nel centro storico e, soprattutto, dal maestoso Palazzo Ducale, il “castello”, che ricorda i fasti delle signorie.

 

Sulle origini del nome Giove non esiste ad oggi alcuna notizia certa. Due sono le ipotesi avanzate: la prima farebbe riferimento al periodo pre-romano ed alla presenza di un tempio dedicato proprio al dio Giove, padre degli dei. L’altra ipotesi invece, prende l’avvio dall’antico nome di Giove, “Juvo” o “Jugo” come testimoniato dalle carte medievali rinvenute, facendolo risalire al termine latino jugum, cioè “passaggio obbligato”, “vetta entro due valli”, che corrisponde perfettamente con le caratteristiche topografiche del paesaggio. 

 

In epoca romana, a partire dal I secolo a.C., sorgono nel territorio di Giove numerose ville e insediamenti rustici, testimoniati dal ritrovamento di resti di edifici e di monete. Tali ritrovamenti hanno interessato soprattutto la zona in prossimità del fiume, che in quanto navigabile era senza dubbio il luogo privilegiato di commerci e di scambi con Roma e con il Mediterraneo.

Eventi

Sorry, no posts matched your criteria.

You don't have permission to register