Castello di Alviano

Descrizione

Negli ultimi anni del X secolo Ottone III di Sassonia scese a Roma per essere incoronato dal Papa; uno dei suoi alleati e consiglieri era Offredo, che ricevette da lui l’investitura a conte e il dominio delle terre di Alviano

 

Fu proprio Offredo a costruire poco dopo una prima fortificazione posta a guardia della valle; ma fu Bartolomeo d’Alviano, quasi cinque secoli più tardi, a ricostruirlo completamente per adattarlo allo stile e alle esigenze del suo tempo, mantenendone le fondamenta e alcuni torrioni. Nel 1495 divenne così una costruzione di gusto rinascimentale, adatta tanto come fortezza che come dimora gentilizia, ispirata al Castello di Bracciano.

 

Il feudo di Alviano fu governato dalla stessa famiglia fino al 1543, quando fu ceduto da Isabella Liviani Cesi ricevendo in cambio il dominio di Acquasparta. Il castello passò quindi di mano, perdendo via via il suo ruolo militare e venendo occupato da diverse famiglie nobili esclusivamente come residenza. Nel 1654 il feudo - e il castello con esso - fu acquistato all’asta da Olimpia Pamphili, donna ricca e potente imparentata con Papa Innocenzo X; la famiglia dei Doria Pamphili rimase proprietaria del castello fino al XIX secolo, cedendolo poi al comune di Alviano

 

La costruzione è a pianta trapezoidale, con quattro torri circolari e un cortile circondato da archi a tutto sesto; a guardia del portone d’ingresso vi sono un leone e una testa di Medusa. All’interno, le sale e la cappella sono ornati da affreschi, tra cui quelli dedicati a San Francesco e al suo “miracolo delle rondini”, avvenuto nel 1212 proprio ad Alviano: si racconta che il santo, disturbato nel suo predicare ai fedeli dai versi di uno stormo di rondini, abbia ordinato loro di tacere, e che le rondini gli abbiano prontamente obbedito.

 

Oggi il castello è uno dei centri della vita cittadina: vi si tengono eventi, convegni e cerimonie, e al suo interno vi sono il municipio, il Museo Multimediale Bartolomeo d’Alviano, e il Museo della Civiltà Contadina.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Dove: Alviano
Connect with us
More from this employer
Greenway del Nera
10 Novembre 2020
Arrampicata
10 Novembre 2020
Rafting
10 Novembre 2020
Geolab
6 Novembre 2020
You don't have permission to register