Cattedrale di San Giovenale

Descrizione

Attorno all’anno mille, il culto di San Giovenale si stava diffondendo sempre più tra il popolo narnese: il primo vescovo della città, morto nel IV secolo, era sepolto accanto alle mura, non lontano dall’Arco Romano.

 

Si pensò così di erigere una cattedrale in suo onore, che ampliasse l’oratorio che già gli era stato dedicato. I lavori partirono nel 1047, anche se trascorse quasi un secolo prima della consacrazione della nuova cattedrale nel 1145, da parte di Papa Eugenio III

 

L’ingresso più imponente non è quello principale che affaccia su Piazza Cavour, ma quello laterale, verso Piazza Garibaldi. Originariamente la facciata era più bassa e priva di portico; fu innalzata nel XIV secolo, e poco più tardi, nel 1497, venne realizzato un portico a tre archi, ad opera dei Maestri Lombardi. Sul lato destro fu aggiunta una cappella, che avrebbe poi ospitato il fonte battesimale del 1506.

 

All’interno, le tre navate scandiscono lo spazio in modo semplice e regolare, divise da due file di otto colonne ciascuna. La volta risale al XV secolo, mentre i due archi trionfali, uno romanico e l’altro gotico, si aprono rispettivamente sull’abside e sul transetto. Il coro in legno è del 1474, e fu commissionato dal cardinale mecenate Bernardo Eroli. Notevoli le opere di Livio Agresti, Lorenzo Di Pietro e Francesco Trevisani.

 

Nel 1642 fu effettuata la ricognizione delle reliquie di San Giovenale, che furono trasferite sotto l’altare maggiore.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Dove: Narni
More from this employer
Greenway del Nera
10 Novembre 2020
Arrampicata
10 Novembre 2020
Rafting
10 Novembre 2020
Geolab
6 Novembre 2020
You don't have permission to register