Parco archeologico di Carsulae

Descrizione

I resti della città romana di Carsulae, il più importante sito archeologico di epoca romana dell’Umbria, si trovano a pochi chilometri da Terni e da Sangemini, conosciuta per le sue acque minerali. Probabilmente uno dei fattori che determinarono la nascita di questo centro fu proprio la presenza delle sorgenti, che vennero sfruttate per alimentare le terme.

 

Ma fu soprattutto la sua collocazione lungo la via Flaminia, che  favorì la crescita e lo sviluppo della città di Carsulae, che nel I secolo d.C.  fu importante centro romano. La via Flaminia venne aperta fra il 220 e 219 a.C. e agli anni immediatamente successivi risale la fondazione di Carsulae. Di questa fase della sua storia, tuttavia, rimangono poche testimonianze.  Quanto hanno portato alla luce gli scavi archeologici, soprattutto quelli effettuati tra il 1951 e il 1972, è parte dell’assetto urbanistico costruito tra il I sec a.C. e il I sec d.C.. Proprio dai resti degli edifici disseppelliti, gli studiosi hanno evinto che in quel periodo Carsulae era diventata una città prospera. L’itinerario di visita comprende il Foro, i templi gemini, la chiesa di San Damiano, la basilica, l’anfiteatro, il teatro, l’arco di San Damiano. Fuori del centro abitato, sorgono i resti di importanti monumenti funerari. Il percorso di visita si snoda lungo il tratto urbano della via Flaminia, che costituiva il cardo maximus della città.

 

Carsulae venne definitivamente abbandonata tra il III e il IV secolo d.C. anche a causa del ruolo meno rilevante per i commerci che progressivamente ebbe il ramo della Flaminia lungo il quale si trovava questo centro romano.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Dove: Terni
More from this employer
Greenway del Nera
10 Novembre 2020
Arrampicata
10 Novembre 2020
Rafting
10 Novembre 2020
Geolab
6 Novembre 2020
You don't have permission to register